Musica

Potete trovare parte dei miei brani e parte delle mie esibizioni sul mio canale ufficiale di youtube.

Musica da scimmie (Maggio 2016 – Fitzroy)

Luci, lampi e luminose sconfitte(coi Fitzroy) – Agosto 2014

Il Guado – Settembre 2013

POTETE ASCOLTARE GRATIS L’INTERO EP SU SOUNDCLOUD

POTERE ASCOLTARE GRATIS L’INTERO EP SU ROCKIT

 

Incubo al Cubo – Gennaio 2012

POTERE ASCOLTARE GRATIS L’INTERO ALBUM SU ROCKIT

 

L’ultimo singolo del gruppo “Superlativo”, in cui svolgo il ruolo di cantante-chitarrista e co-autore dei brani. Vai qui per ascoltare l’intero album(dal titolo “13 anime in una bomba”) del gruppo. I brani scritti interamente da me sono “Caravaggio” e “Qualcosa”.

Il senso dell’equilibrio – Marzo 2011

Scarica il file doc per leggere la recensione (Che aiuta ad interpretare l’album che va attentamente seguito canzone per canzone, essendo un concept album)

Il senso dell’equilibrio è il quinto album registrato in studio dal cantautore Matteo Iammarrone.
In questa versione dell’album, pubblicata su myspace ho aggiunto 2 bonus track(Canzoni scritte all’ultimo momento e registrate velocemente) e 3 THE BEST TRack(Miei brani ritenuti “I migliori”, “successi” dei vecchi album). DAlla traccia 5(Intro) comincia davvero questo mio nuovo concept album che va attentamente seguito. Buon Ascolto

MusicPlaylistView Profile

Sogni, canzoni e rivoluzioni – Dicembre 2010

Sogni, canzoni e rivoluzioni è una raccolta di 20 autoprodotta, registrata e arrangiata dal giovane cantautore Matteo Iammarrone. Include 19 brani da lui scritti(Di cui molti inediti e alcuni brani presi dai suoi scorsi album casalinghi o già pubblicati, ma comunque riarrangiati). Include anche una bonus track nascosta. Rispetto ai suoi scorsi album possiamo notare un grande miglioramento sia della qualità delle registrazioni che degli arrangiamenti. Troviamo brani che trattano temi di amore, amicizia o solitudine e sono molti dolci come Luce, Ma chi sei, Quindici e Fabrizio. In alcuni brani c’è poi una forte influenza folk e popolare, Un ladro, Un agricoltore e I’nnamurt. La prima e’ anche politica, le altre narrano storie in pure stile “cantastorie”. I nnamurt è l’unica canzone dell’album scritta e cantata in dialetto torremaggiorese. In questo album troviamo la presenza di pianoforti, arpe, orchestre e violini nei brani più’ dolci, un’arrangiamento di musica leggera in altri brani come Distesi su di un sasso, Sfogo Sociale, Ricordando la rivoluzione e Volti di ipocrisia. Ci sono alcuni brani poi, in cui sono presenti soltanto le chitarre come Avventura sul lago e Ritorno a Villalagarina. Tutti i pezzi sono accomunati da uno stile cantautorale che mira a trattare in modo più o meno impegnato vari temi della vita. In alcune canzoni ci sono riferimenti alla politica e/o alla società, in altre alla cultura, alla filosofia, a dubbi esistenziali, ma molto spesso anche semplicemente all’amore, all’amicizia, alla solitudine, all’emarginazione, al sesso e agli altri piaceri. Si può’ facilmente notare l’influenza (Sopratutto per quanto riguarda i temi trattati, ma anche le musiche) di cantautori quali Fabrizio e Cristiano De Andrè, Francesci Guccini e Giorgio Gaber.

Quindici – Agosto 2010

Quindici è il terzo album di Matteo Iammarrone registrato in uno “studio casalingo”. A prima vista l’opera potrebbe sembrare il solito album che parla d’amore. In realtà Quindici è un’album che unisce esperienze a sentimenti profondi, unisce sentimenti d’amore a sentimenti di libertà, sentimenti di libertà anche legati alla natura. E’ facilmente intuibile la presenza di posti meravigliosi in cui poter evadere dalla realtà, di giardini incantati…ecc. Sono presenti nove tracce(Una introduzione e otto canzoni). Il testo del brano “La musica del silenzio” è stato scritto completamente dalla poetessa Deena Ondertoller che è anche co-autrice dei testi di “Avventura sul lago”, “Cascate nel bosco” e “Quindici”. Le canzoni sono posizionate in modo da seguire un filo logico. Tutto l’album vuole narrare una storia. Nell’introduzione si parte dalla fine della storia (Il cielo piange insieme a me, perchè tu sei andata via). Dopodichè(sempre nell’introduzione) si fa una sorta di ritorno al passato(Come se si dicesse: ora vi spiego la storia). Nella prima canzone(seconda traccia) viene descritta la donna ideale(Quella desiderata), nella seconda canzone(Sul monte della libertà) si è trovata la donna ideale e si desidera raggiungerla; “La musica del silenzio” è una sorta di sogno in un giardino incantato; Dopo “La musica del silenzio” c’è la canzone da cui ha preso il nome l’album(Quindici), che parla del fatto che finalmente si è riusciti a raggiungere la donna desiderata, l’anima gemella. I brani “Sono qui” e “Luce” descrivono i sentimenti che si provano nello stare con Lei. Gli ultimi due brani (Cascate nel bosco e Avventura sul lago) vogliono descrivere delle esperienze(Anche simpatiche) condivise con l’amata. I brani sono principalmente lenti, caratterizzati da arpeggi molto dolci intenzionati a mettere in risalto i testi che sono vere e proprie poesie. Si può notare facilmente l’influenza di cantautori quali Fabrizio e Cristiano De Andrè.


MusicPlaylistRingtones
Create a playlist at MixPod.com

Lascia un commento

Chi sono

Mi chiamo Matteo Iammarrone, classe 1995. Vent'anni di cui almeno gli ultimi cinque passati a gironzolare qua e là per l'Italia e non solo. Altri impiegati in webdesign e programmazione.
Moltissimi altri impiegati a scrivere canzoni e poesie e ad usufruirne. Dopo essermi laureato in Filosofia all'Università di Bologna, sto continuando gli studi presso l'Università di Stoccolma, la capitale della Svezia in cui mi sono appena trasferito.


Criticami/Consigliami/Insultami su Sarahah

Non si esce sani dagli annidieci

La mia nuova silloge poetica edita con L'oceano nell'anima edizioni. Poesia intermezzata da prosa che la contestualizza, la introduce, la commenta. Un linguaggio in parte devoto al gergo giovanile e ai nuovi inglesismi, così come al cantautorato indie. Un affresco di sentimenti inclusivi, poliamori, storie poliglotte, polifunzionali, amori mai banali, liberi dall'ingombro del vecchio mondo. Riflessioni sulle narrazioni romantiche dominati, sulla proprietà, sul futuro del capitalismo e sul futuro stesso della poesia che è il futuro dell'uomo.

Ordina Libro Ordina E-book

Maggiori info

Presentazioni: - Pescara, 8 Luglio 2016 - H21:45 - Circolo Babilonia (Via Campobasso); - San Severo (Fg), 18 Luglio 2016 - H20:00 - I Sotterranei (Corso Gramsci) - Bari, 2 Agosto 2016 - Ex Caserma Liberata BOLOGNA, 9 Dicembre 2016 - Poco ma buono (Via dell'Unione) (Per organizzare nuove presentazioni scrivetemi a contatto@matteoiammarrone.com o dalla sezione Contatti)
(Poems in swedish language)

Statistiche

Frase del giorno

Cerca treni

Stazione di partenza (es. "Pescara Centrale"): Stazione di arrivo (es. "Roma Tiburtina")