Archivi tag: ignoranza

Bagnasco: “I beni della Chiesa a disposizione dei poveri” ahahahah

Il Cardinale genovese, presidente dei vescovi italiani, lo ha affermato durante l’omelia per la ricorrenza di San Lorenzo. Ma probabilmente dimentica lo sterminato patrimonio immobiliare, sfitto o impiegato a scopo di lucro, che il Vaticano possiede in Italia.

“Non dobbiamo dimenticare che la grande parte del patrimonio della Chiesa è di tipo artistico, storico e culturale: come tale è a disposizione di tutta l’umanità come universale tesoro di bellezza e di fede”, dice Angelo Bagnasco, primate di Genova, presidente dei vescovi italiani, alla guida della Cei. “I beni della Chiesa sono soprattutto dedicati alla vita della comunità cristiana, alle opere educative e pastorali, ai poveri e ai bisognosi. Anche nel contesto attuale, per le note ragioni, la presenza e l’opera di sostegno delle comunità ecclesiali sono capillari ed evidenti, aperti a tutti senza distinzioni”, afferma, durante la sua omelia in San Lorenzo, cattedrale del capoluogo ligure, affrescata con una pala d’altare che riporta l’episodio più importante della vita del Diacono martire – obbligato dall’Imperatore Valentiniano a consegnare a Cesare i beni della Chiesa, gli aveva mostrato i poveri, dicendo: “Sono questi i nostri tesori”.

Bene, quindi da quello che abbiamo capito le conclusioni sono le seguenti:

“Noi aiutiamo i poveri perchè le nostre chiese per pregare Dio sono a disposizione di tutti” – Come se la preghiera sia più importante del pane per mangiare e degli abiti per vestirsi!

“Noi aiutiamo i poveri perchè i nostri sacerdoti sono a disposizione di tutti(Cioè sono disposti a indottrinare e riempire di baggianate tutte le menti)” – Come se l’essere indottrinati sia una cosa positiva e come se le loro cazzate siano più importanti della realtà concreta dei fatti!!

Come dire: Prega Prega che pregando non avrai più fame, pregando riuscirai ad arrivare a fine mese, pregando non verrai licenziato!

In ogni caso, non veniteci a raccontare che la gestione dei beni della Chiesa è colma di spirito evangelico (“Se vuoi essere perfetto, va’, vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nel cielo; poi vieni e seguimi”, racconta il Vangelo di Matteo, Ps. mi sembra di leggere Karl Marx?(Abolizione della propietà privata)). Almeno per ora, no di certo.

La Chiesa è espressione di  capitalismo, intolleranza e ignoranza!

Gesù da buon rivoluzionario, anticapitalista e socialista,

non vorrebbe tutto ciò (Che mondo del cazzo: noi dobbiamo dare lezioni di cristianesimo ai cristiani) 🙂