In radio si parla di me

Non so se la mia intervista di ben 30 minuti vi piacerà o meno. Non so nemmeno se sono riuscito a presentarmi bene o meno. Se tornassi indietro risponderei meglio ad alcune domande, sopratutto quelle relative all’ambito politico-filosofico. Ma i tempi radiofonici erano quelli e il tema centrale era la musica, non certo la nuova società e il suo “umano nuovo” che sogno. So solo che, esplicitamente o implicitamente, bene o male, sono uno di quelli dentro cui brucia il riscatto, la ribellione come necessità e non come passatempo e nemmeno come esercizio ginnico fine a se stesso, se faccio tutto questo, e spero di farlo sempre meglio, è soltanto perché dentro mi brucia la veemenza del riscatto del Bello sulle ingiurie, sulle brutture, sugli orrori piccoli e grandi, vicini e lontani di un Reale che si vuol far passare come normale.
Da un “artista”(o presunto tale) che si impegna per una rigenerazione etica dell’Umanità e una ricostruzione totale della civiltà occidentale.

Matteo.


Sacco e Vanzetti: uccisi perché anarchici

Era il 23 Agosto 1927. Nel tetro Nord-America di quei tempi Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti vengono barbaramente trucidati, processati sulla sedia elettrica dal Regime Statunitense. Erano due semplici ed umili lavoratori, scomodi, perché immigrati italiani e perché anarchici.

Scrivo questo articolo a distanza di due giorni dall’anniversario della loro uccisione perché nei giorni precedenti ho avuto poco tempo, partecipando io stesso all’evento di commemorazione che si è svolto a Torremaggiore, mio paese natio e paese natio di Nicola Sacco.

A dispetto dell’intervento di Fernanda Sacco, secondo cui il nonno non era un “pericoloso anarchico” e “l’anarchia è un partito che non esiste più”(Chiunque conosca anche un barlume di storia e di filosofia sa che l’anarchia non è un partito nel senso strutturale del termine e come ideale socio-politico é tuttoggi presente e diffuso in tutto il mondo) ecco a voi la mia esibizione (quasi integrale della serata):

All’inizio del live ho affermato “Sacco e Vanzetti sono stati uccisi in quanto italiani e in quanto anarchici, ma sopratutto in quanto anarchici”. Questa parte non è stata ripresa.


L’amore ai tempi del metrò “Tour” – Tappa 2 e 3

- Venerdì 11 Gennaio, Caffè Letterario “Rinascita”, Largo Agosta, Roma. Dalle ore 18:30 presentazione & music-live alla libreria “Rinascita” di Largo Agosta, Roma (Zona Prenestina) con la moderazione del giornalista Antonio Moscatello.

- Sabato 12 Gennaio, Libreria “XXSmall”, Piazza del Popolo, Monterotondo(RM). Dalle ore 18:00 presentazione & music-live alla libreria “XXSmall” situata a Monterotondo (RM).


Grazie a tutti per i fantastici momenti vissuti in entrambe le librerie… :) Grazie ad Antonio Moscatello, a Daniele della XXSmall, a Marco,  Viola e Felice de la “Rinascita” e ai presenti tutti!  :)  Un abbraccio chilometricamente poetico.

Sinossi: Il caos è un’avventura, un’avventura di nome “amor”. L’amore alle stazioni a Roma. L’amore tra gli scontrini e gli scontri a Roma. La coinvolgente storia di un burrascoso amore adolescenziale tra una romana e un pugliese, nato nel corso di una manifestazione studentesca e dal finale sospeso ambientato in futuro “fantapolitico” di una Italia del 2026. Un viaggio nei tempi e negli spazi della metropoli romana, dell’Italia del degrado sociale e della precarietà della crisi attuale. Tra Roma e un paesino della provincia di Foggia, tra i treni e le metro malfunzionanti, tra i dissidi interiori adolescenziali, tra sogno e realtà, tra lotte generazionali e fughe da casa.

Per ordinare il libro:

 Ordina sul sito della Feltrinelli

 Ordina su “Ilmiolibro.it”

Oppure recati in una delle 100 librerie “Feltrinelli” sparse sul territorio nazionale e richiedilo direttamente lì.

O ancora puoi acquistarlo direttamente in una di queste librerie:

Oppure acquistalo direttamente in una di queste librerie :

- Libreria “La Bottega dei Miracoli “, Via Magenta 51 – Torremaggiore(FG)

- Libreria “XXSmall”, Piazza del Popolo(piazza dei leoni) – Monterotondo (RM)

- Libreria “Rinascita”, Largo Agosta(Zona Prenestina) – Roma

Per saperne di più  andate in Libri