Slogan, libertà e viola: gli ingredienti per il No B day

Si e’ svolto Sabato 5 Dicembre il No Berlusconi Day di Roma!

Io ci sono andato.

Se vi interessa, qui potete trovare tante belle fotografie da me scattate.

Secondo la polizia eravamo circa 90.000 persone,

ma vi posso assicurare che eravamo quasi 1 milione di liberi cittadini.

Forse c’era qualche bandiera rossa di troppo, ma c’erano anche molte bandiere dell’Italia dei valori,

qualche bandiera del Pd e sopratutto tanti, tantissimi striscioni e slogan!

Voglio riportarvi le frasi che mi hanno colpito maggiormente:

“Non c’è bisogno di essere comunisti, per odiare Berlusconi basta essere onesti” ( Di questa citazione non possiedo alcuna foto )

“I Borghesi son tutti dei porci,

piu’ sono ricchi, piu’ sono lerci, piu sono lerci, piu’ c’hanno i milioni,

il piu’ porco di tutti  è Berlusconi!”

“Vendo pentole, inadatto a governare”

Nella foto non si legge bene, ma c’è scritto: “Via il Governo Berlusconi, no ad un nuovo centrosinistra, Governino i Lavoratori!!”

Guardate quanta gente c’era!!

(Ps. quello in questa foto e’ solo 2 terzi del corteo )

sono stato anche intervistato da una tv:

Partecipate al No Berlusconi Day, io ci sarò

Il 5 Dicembre 2009 a Roma(Piazza della Repubblica, 14:00) e in molte piazze italiane (ed anche estere) si terrà una delle piu’ grandi ed importanti manifestazioni italiane degli ultimi 10 anni: Il No Berlusconi day.

Partecipate in tanti! Liberiamoci dello psiconano!

Perchè? Clicca qui per leggere l’appello.

Partecipare e/o sostenere questa manifestazione ne vale davvero la pena,

sia perchè voi che state leggendo siete tutti italiani e quindi dovreste volere il bene comune del vostro Stato, ma anche per un semplice principio di giustizia e moralità!!

Partecipiamo noi tutti al No Berlusconi DAY!

Io, blogger ci sarò!!

Cercherò di fare foto e video che posterò su questo sito o sul mio profilo di facebook 🙂

E’ davvero una cosa ben organizzata: sostenuta da Italia dei Valori e Rifondazione, da migliaia di blogs, siti, gruppi e forum, da politici, critici e personaggi importanti ( Ricordiamo: Beppe Grillo e Ignazio Marino ), sostenuta da importanti giornali nazionali.