Poesie

Lettera da un’epoca che accuso

Del malessere si può fare un’arte
le ultime parole di Michele
prima di morire da filosofo
l’arte di spiegare perché lo si sta facendo.
I giornalisti pagati per raccontare
quelli in alto per somministrargli il veleno.
Sono stufo di sprecare sentimenti, desideri e chiedersi cos’è vincere
sono stufo di sentirmi dire che chi è sensibile avrà un reddito garantito
il sonno antropologico del mondo quello dei trentenni cancellato dai sessantenni sessantottini.
Quando cadde sul pavimento
San Remo in onda già stava andando
cantando canzoni d’amore vuoto speravano che nessuno seguisse l’esempio
La mia epoca la accuso di alto tradimento come una matrigna che non ha accolto suo figlio
la mia vendetta è questa se sarete più bravi quando avrete fame ne troverete una migliore
M.Iammarrone

#Tomorrowland 6

Nessun odio nell’amore che abbiamo fatto
solo la volontà di trovare un punto medio
tra Stoccolma e Roma
un desiderio di sintesi
una stanza segreta
un pianoforte su un panorama selvaggio
tra i boschi, il mare
e le catene.

Matteo Iammarrone

Tomorrowland #4

Innamorati pure dei guanti visto che non possiamo vederci le mani
Innamorati delle dolci parole dei discorsi seri
Innamorati pure di un solo capello visto che non puoi vederli tutti
D’oro e timido spunta dal berretto a prova di inverno
Preferibilmente goduto sotto gli zero degli anni e dei gradi

Matteo Iammarrone

Chi sono

Mi chiamo Matteo Iammarrone, classe 1995. Vent'anni di cui almeno gli ultimi cinque passati a gironzolare qua e là per l'Italia e non solo. Altri impiegati in webdesign e programmazione.
Moltissimi altri impiegati a scrivere canzoni e poesie e ad usufruirne. Attualmente studio Filosofia presso l'Università di Bologna e cerco di sopravvivere ai suoi anni dieci (gli anni zero sono già morti da un pezzo!)

Non si esce sani dagli annidieci

La mia nuova silloge poetica edita con L'oceano nell'anima edizioni. Poesia intermezzata da prosa che la contestualizza, la introduce, la commenta. Un linguaggio in parte devoto al gergo giovanile e ai nuovi inglesismi, così come al cantautorato indie. Un affresco di sentimenti inclusivi, poliamori, storie poliglotte, polifunzionali, amori mai banali, liberi dall'ingombro del vecchio mondo. Riflessioni sulle narrazioni romantiche dominati, sulla proprietà, sul futuro del capitalismo e sul futuro stesso della poesia che è il futuro dell'uomo.

Ordina Libro Ordina E-book

Maggiori info

Presentazioni: - Pescara, 8 Luglio 2016 - H21:45 - Circolo Babilonia (Via Campobasso); - San Severo (Fg), 18 Luglio 2016 - H20:00 - I Sotterranei (Corso Gramsci) - Bari, 2 Agosto 2016 - Ex Caserma Liberata BOLOGNA, 9 Dicembre 2016 - Poco ma buono (Via dell'Unione) (Per organizzare nuove presentazioni scrivetemi a contatto@matteoiammarrone.com o dalla sezione Contatti)
(Poems in swedish language)

Statistiche

Frase del giorno

Cerca treni

Stazione di partenza (es. "Pescara Centrale"): Stazione di arrivo (es. "Roma Tiburtina")